Grandi appuntamenti per la feste di Sant’Ambrogio e dell’Immacolata in valle

0
1323

Vimogno di Primaluna, Barzio ed Introbio in primo piano.
Falò, mercatini e soprattutto tanti prodotti della tradizione da gustare.

Uno dei tradizionali appuntamenti con le festività in Valsassina lo si incontra con il weekend dell’Immacolata. Alla tradizione della festa dell’8 dicembre, dedicata alla Madonna si unisce anche la tradizione legata a Sant’Ambrogio, patrono di Milano e i milanesi che frequentano la Valsassina sanno che a Vimogno, frazione di Primaluna, Sant’Ambrogio è festeggiato al pari di S.Anna a cui è dedicata la festa, pur non essendo il patrono. Sant’Ambrogio viene festeggiato iniziando la sera del 6 dicembre con il falò propiziatorio, tradizione che si perde nella memoria dei tempi, e che il Gruppo Amici Vimogno porta avanti offrendo un bicchiere di vin brulè, accompagnato da panettone e pandoro che avvicinano al clima natalizio, oggi come allora il gusto vero dello stare insieme, la ricchezza del passato che si tramanda di generazione in generazione. Ci si raduna attorno a questo immenso falò che col suo bagliore illumina la notte e riscalda dal freddo pungente della sera ed attorno ad esso un brulicare di bimbi corrono e schiamazzano animando la serata mentre i grandi si passano il bicchiere di vin brulè. La mattina del del 7 dicembre, dopo la messa viene distribuito il pane benedetto, il famoso “tochel” come nei tempi passati; negli ultimi anni, nella piazzetta antistante la chiesa, viene allestito un banco vendita con trippa da asporto e torte fatte in casa.

Da Primaluna, il giorno 7 dicembre, si fa un salto a Barzio, dove l’Associazione delle Contrade, dalle ore 18:00, nelle corti del paese ricostruisce le atmosfere di un tempo con degustazione di piatti tipici. Lungo la Via Roma ci saranno anche i mercatini natalizi a partire dalle 14:30. Una manifestazione ghiotta e golosa, che anticipa l’atmosfera del Natale. In ogni vicolo allestito i piatti della tradizione, dalla trippa, alla polenta taragna, dal brasato alle castagne, al panino con la salsiccia… Un appuntamento da non perdere.

Domenica 8 dicembre, invece, a Introbio, la manifestazione denominata “Natale sotto la Torre”, ai piedi della torre medioevale dei Grigioni, si potrà ammirare il muro “ridipinto” da Manuela Sabatini su soggetto di Lino Brazzoduro sopra la fontana e si potranno degustare prodotti tipici, e vedere artigiani all’opera, il mercatino dell’hobbistica per acquistare piccoli oggetti per i regali di Natale e infine la novità di quest’anno: la Casa di Babbo Natale.

Un fine settimana intenso considerando che riapriranno anche gli impianti sciistici ai Piani di Bobbio, dove si potrà cominciare ad avere un primo assaggio della stagione invernale.

- Advertisement -