Antonia Pozzi avrebbe 110 anni

0
1265
- Advertisement -

Domenica 13 febbraio ricorrono 110 anni dalla nascita di Antonia Pozzi (13 febbraio 1912 – 3 dicembre 1938), la poetessa che scelse Pasturo come “luogo dell’anima” e dove volle essere sepolta.

PASTURO – Antonia Pozzi giunse per la prima volta a Pasturo a soli sei anni,  le  rubò subito il cuore; qui scrisse moltissime delle sue poesie perché, nel silenzio della sua stanza, dei prati, dei  boschi, sotto lo sguardo  vigile e materno della Grigna, trovava  l’ispirazione e la pace per tradurre in parole  le sensazioni, i sentimenti, le emozioni  vissute in altri luoghi. Pasturo fu dunque la culla e il laboratorio della sua poesia.  

E Pasturo ricorderà l’anniversario della nascita della sua amata poetessa con alcuni eventi significativi.

  • Nel mese di maggio (dal 13 al 15) si terrà una kermesse letteraria ideata e diretta da Gianni Criveller (Monza) in collaborazione con Fara Editore (Rimini): per programma e informazioni vedi https://urly.it/3hg05. Evento centrale e pubblico il 14 maggio ore 15:30 Incontro con le parole di Antonia Pozzi, presso cineteatro Bruno Colombo, col patrocinio del Comune di Pasturo. Intervengono Onorina Dino (curatrice degli scritti di Antonia Pozzi); Graziella Bernabò (autrice di Per troppa vita che ho nel sangue); Marco Dalla Torre (autore di Antonia Pozzi e la montagna) e Davide Puccini (autore e critico letterario). Lettura di poesie di Antonia Pozzi da parte di Cinzia Demi.
  • Inoltre, a partire dalla prossima primavera, saranno organizzate visite guidate al percorso poetico che si snoda tra le vie del paese di Pasturo, con pannelli che riprendono poesie e fotografie di Antonia Pozzi, e alla casa della poetessa, che vede da alcuni mesi la presenza di alcune famiglie dell’Associazione “Mondo di Comunità e Famiglia”.

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here